800 864 712

FORMAZIONE 

SCUOLA - DOCENTI - ALUNNI

 

I progetti di Scuola dei Talenti guardano con particolare attenzione all'interdisciplinarità e mirano ad obiettivi congiunti facendo sì che la crescita emotiva, didattica e formativa dello studente sia al centro del tutto. Per questo il nostro intento è di lavorare strategicamente in continua collaborazione con il corpo docenti.

PERCHÈ le altre SCUOLE

lo hanno GIÀ FATTO

PRESTIGIO dell’ISTITUTO e dei suoi DOCENTI

1

Oggi la scuola deve lavorare per ripristinare il prestigio e l’autorità agli occhi dei genitori e della comunità. Cambiando gli approcci, aprendosi alle nuove opportunità e aumentando il valore aggiunto che può offrire ai propri studenti.

Una MIGLIORE GESTIONE delle classi e degli alunni

 Una serie di competenze trasversali che consentono ai docenti di apprendere competenze di comunicazione efficace e strategie per affrontare al meglio le crescenti necessità.

2

Un Team di professionisti per la RISOLUZIONE dei PROBLEMI

3

La possibilità di confrontarsi con Professionisti per la risoluzione delle difficoltà e dei problemi che ogni scuola incontra nel suo percorso. Uno dei risultati è un ambiente di lavoro più sereno.

Riportare al centro la didattica laboratoriale, come punto d'incontro essenziale tra sapere e saper fare, tra lo studente e il suo territorio di riferimento

 

Per i sognatori e i folli che credono

di poter cambiare il mondo!

In uno scenario così complesso e variegato la scuola può trovare un riferimento unitario nella solida formazione della persona che apprende, sicché lo studente è posto al centro dell’azione educativa in tutti i suoi aspetti: cognitivi, affettivi, relazionali ed etici. In questa prospettiva, i docenti dovranno pensare e realizzare i loro progetti educativi e didattici non per individui astratti, ma per persone che vivono qui e ora, che sollevano precise domande esistenziali, che vanno alla ricerca di orizzonti di significato. Gli insegnanti sono invitati a superare barriere disciplinari o settoriali e ad aprirsi con curiosità e fiducia alle suggestioni e agli stimoli della cultura contemporanea, imparando – essi per primi – a lavorare insieme, costituendo una comunità professionale unita dalla finalità educativa della scuola.

SERVIZI

FORMAZIONE

RAGAZZI

FORMAZIONE 

DOCENTI

ATTIVITÀ e USCITE

DIDATTICHE

Finalità

Scuola dei Talenti si pone l’obiettivo di accrescere la motivazione allo studio e di guidare i giovani nella scoperta delle risorse personali, degli interessi e degli stili di apprendimento individuali, arricchendo la formazione scolastica con l’acquisizione di competenze “maturate sul campo”.

 

Tale condizione garantisce un vantaggio competitivo rispetto a quanti circoscrivono la propria formazione al solo contesto teorico, offrendo nuovi stimoli all’apprendimento e valore aggiunto alla formazione della persona. Grazie a Teen Coach specializzati, il lavoro di Scuola dei Talenti consente la facilitazione della messa in pratica di tutto l’insieme delle risorse personali che concorrono ad affrontare al meglio la vita. In prima approssimazione, le competenze potrebbero apparire come la capacità di tradurre il sapere in azione, richiamando in qualche modo una distinzione tra sapere e fare. In realtà, il concetto di competenza è più complesso e merita un approfondimento. Quando diciamo che una persona è competente, infatti, vogliamo intendere che mobilita il proprio patrimonio di conoscenze, abilità, esperienze, interessi, motivazioni, intenzioni ed ogni altro elemento di cui dispone per generare una risposta a specifiche richieste del contesto in cui opera. Così colta, la competenza si colloca sul piano dell’azione, del processo in atto, che si incrementa progressivamente perché frutto di un processo di acquisizione continuo che si sedimenta nella persona in risposta a sempre nuove e mutevoli richieste del contesto sociale e operativo.

 

Da qui, la necessità di intendere la competenza come caratteristica della persona e, con essa, la costante pluralità di competenze di cui è portatrice. In questo senso è più realistico parlare di competenze al plurale, piuttosto che di singola competenza: competenze che si esprimono mutevolmente e si integrano reciprocamente nell’unità del soggetto.

FORMAZIONE 

RAGAZZI

"LABORATORI: luoghi di Innovazione e Creatività”

 

Il compito principale della scuola è fare buona didattica, rafforzare le competenze e gli apprendimenti degli studenti, quindi una nuova “cassetta degli attrezzi” non basta. Il punto di partenza non può essere ripartire da ciò che abbiamo fatto finora. Serve identificare nuove traiettorie, guardando alle pressanti richieste del presente in termini di competenze, ma soprattutto interpretando quelle del futuro. Allo stesso tempo anche la formazione, orientata all’innovazione didattica e aperta a quella organizzativa, sarà cruciale per fare uno scatto in avanti.

L'educazione nell'era digitale non deve porre al centro la tecnologia, ma i nuovi modelli di interazione didattica per utilizzarla.

ATTIVITÀ REALIZZATE

PROGETTI ALTERNANZA SCUOLA/LAVORO

 

•    Simulazione d'Impresa

•    Creazione del Team Classe come un'azienda

•    Scelta consapevole delle Aziende dove intendono fare stage e Tirocinio sul territorio e non (si impara dai migliori.. Punta in alto)

•    La classe si trasforma in un vero e proprio ufficio e si sviluppano tutte le tecniche di comunicazione e marketing per contattare e prendere appuntamento in modo adeguato nelle realtà da loro scelte

•    Che cosa vogliamo imparare in quell'azienda?

•    Messa in campo di tutte le strategie: social, piattaforme crowdfunding, network, brochure ecc... per arrivare nelle aziende scelte...

•    Stage e tirocinio con tutoraggio

•    Creazione e preparazione di diversi tipi di C.V utilizzando comunicazione efficace

•    Creazione di un portfolio digitale

•    Dove reperire le risorse personali e come riconoscerle

•    Reperimento risorse esterne

•    Social Marketing e costruzione di un sito web efficace

•    Virtual Economy

•    Team working… con un euro a testa apriamo un'azienda

•    Vendita reale prodotto o servizio

•    Workshop Inglese

SOCIAL: STRATEGIE VINCENTI PER LA CRESCITA PROFESSIONALE

Conoscere i nuovi linguaggi e gli strumenti di comunicazione è un grande vantaggio, significa essere pronti a nuove opportunità. Si insegna a gestire, monitorare, sviluppare i social per accrescere il proprio brand e la propria professionalità. Spesso i social vengono usati in modo superficiale senza cogliere tutte le loro incredibili potenzialità.

 

Utilizzo dei social

•    Necessità di una strategia

•    Target, risorse, obiettivi

•    Rete, clienti, feedback

•    Mettere in pratica

•    Creare contenuti e ottimizzarli

•    Storytelling

•    Scrittura

•    Video e fotografia

 

Monitorare i risultati e svilupparli

Conoscere i social

•    Fb

•    Twitter

•    Google+

•    Instagram

•    Pinterest

•    Linkedin

•    Hangout

CRESCITA E SVILUPPO PERSONALE

I grandi progetti, i cambiamenti, le decisioni hanno bisogno di essere supportati prima di tutto dalla volontà di perseguirli e dalla giusta motivazione. In un percorso di miglioramento personale, anche imparare ad incanalare l’energia verso un determinato obiettivo è un passaggio importante. Per fare questo occorre capire la situazione attuale e prendersi la responsabilità dei risultati che si sono ottenuti.

Senza uno strumento che ci aiuti a riflettere con chiarezza sugli aspetti che caratterizzano la vita scolastica e non solo, risulta difficile disegnare un quadro complessivo o stabilire la rotta migliore da seguire. Si immagini una barca che debba tracciare la rotta del suo viaggio: per prima cosa deve sapere dove si trova, il punto di partenza.

Qui entra in gioco la motivazione e la gestione personale. Sicuramente i ragazzi non hanno tante occasioni per lavorare su queste tematiche. L’obiettivo è quello di contribuire a rendere la scuola un luogo dove si possono aiutare i ragazzi a scoprire i loro talenti e a valorizzarli e dove i ragazzi possono tracciare la propria rotta.

 

Obiettivi

 

•    motivare i ragazzi nella vita scolastica

•    insegnare a come valutare la situazione attuale e responsabilizzarli dei risultati ottenuti

•    fornire strumenti per definire gli obiettivi e pianificare le azioni necessarie

•    renderli coscienti dei loro talenti

•    consapevolezza del sé

•    inclusività 

 

Le attività saranno svolte prevalentemente in classe, ma possono comprendere anche ore di Peer Tutoring in scuole medie/elementari e anche collaborazioni con associazioni della terza età.

LA CLASSE COME TEAM DI SUCCESSO

Perché  un gruppo di ragazzi diventi anche  un team  di lavoro  vincente occorre  che i membri sperimentino un  senso  di  interdipendenza e di  coesione,  ovvero che  prendano coscienza delle  reciproche diversità e della  necessità degli  altri  per  raggiungere obiettivi che da  soli non si è in grado di raggiungere.

Possiamo infatti  definire il team  di lavoro  come  un  insieme di persone unite  in funzione di un  obiettivo comune e interdipendenti in relazione alle  specifiche competenze. E’ proprio durante  questo delicato processo (di  team  building o di  costruzione del  gruppo) che  gli individui sviluppano la  collaborazione e  la  fiducia   reciproca necessarie per  raggiungere obiettivi, metodi e ruoli. I ragazzi lavoreranno su  una  visione  chiara  e condivisa dei  risultati che  il gruppo deve raggiungere e delle azioni  da intraprendere. Impareranno anche  a riconoscere le diversità tra di   loro   come   risorse   del   gruppo  e  non   come   limiti,   avvertono  come   necessario  e indispensabile il contributo di ciascuno in termini di competenze e qualità.

 

Obiettivi

 

•    creare un Team di successo

•    valutare le situazioni come un’ opportunità

•    trasformare questo anno come un anno memorabile

•    definire un progetto comune alla classe e svilupparlo durante l’anno scolastico 

•    progetti antidispersione e inclusività per favorire l'inclusione sociale, l'integrazione degli studenti e la promozione della cultura attraverso attività innovative e un nuovo approccio didattico

Normativa 

Il quadro di riferimento normativo secondo cui si realizzano i progetti è la seguente:

•    D.M. N. 157 del 11 marzo 2016

•    Decreto N. 851 del 27 ottobre 2015

•    FONDO SOCIALE EUROPEO DEL PON 2014/2020

 

ALLA FINE DI OGNI PERCORSO LO STUDENTE ACQUISIRÀ CREDITI FORMATIVI e/o SCOLASTICI

“É fondamentale creare solide basi

su cui far crescere i nostri sogni

man mano che li trasformiamo in realtá”

"Se vuoi andare forte vai da solo, se vuoi andare lontano vai in gruppo"

La legge n. 107/2015 ha reso  la formazione dei docenti obbligatoria, permanente e strutturale ed ha previsto un Piano Nazionale di formazione, adottato ogni tre anni con decreto ministeriale. Le attività di formazione da parte delle istituzioni scolastiche devono essere realizzate in coerenza con il PTOF e il PdM, sulla base delle priorità indicate nel citato Piano.

 

Priorità 

Nel Piano vengono definite le priorità formative nazionali, definite a partire dai bisogni reali del sistema educativo e dall’intersezione tra obiettivi prioritari nazionali, esigenze delle scuole e crescita professionale dei singoli operatori. Tali obiettivi afferiscono alle seguenti aree:

 

•    Autonomia organizzativa e didattica

•    Didattica per competenze e innovazione metodologica

•    Competenze digitali e nuovi ambienti per l’apprendimento

•    Competenze di lingua straniera

•    Inclusione e disabilità

•    Coesione sociale e prevenzione del disagio giovanile

•    Integrazione, competenze di cittadinanza e cittadinanza globale

•    Scuola e Lavoro

•    Valutazione e miglioramento

 

Ciascuna delle suddette aree costituisce un ambito formativo dedicato principalmente ai docenti, ma che coinvolge anche gli altri soggetti professionali (dirigenti, figure di sistema, personale amministrativo).

 

 

Obiettivi 

 

•    Riconoscere il canale preferenziale di apprendimento degli studenti

•    Comunicazione Efficace

•    Negoziazione

•    Strategie d'integrazione

•    Strumenti didattici e Tecnologici

•    Costruzione di un Team Building-Classe e Laboratori

•    Trasversalità degli obiettivi e formazione esperienziale

•    P.O.F Push On Further

 

Le ore di formazione saranno a scuola, con riconoscimento crediti e possibilità di utilizzo del Bonus di 500 euro "Buona Scuola" e/o Fondi d’Istituto.

FORMAZIONE 

DOCENTI

“L’insegnante è una delle figure di riferimento importanti nella fase di crescita di un ragazzo”

“L’adolescenza è il suolo sul quale andremo a camminare per tutta la vita”

Le visite guidate e i viaggi di istruzione, compresi quelli connessi ad attività sportive, in considerazione delle motivazioni culturali didattiche e professionali che ne costituiscono il fondamento e lo scopo preminente si configurano come esperienze di apprendimento e di crescita della personalità, rientranti tra le attività integrative della scuola. Tale fase di programmazione si basa su progetti articolati e coerenti che consentono di qualificare dette iniziative come vere e proprie attività complementari della scuola e non come semplici occasioni di evasione. Va considerata l’intrinseca valenza formativa che debbono assumere i viaggi, le visite e le uscite didattiche per attività sportive, anche sotto il profilo dell’educazione alla salute. Si ricorda che anche questi tipi di attività hanno come scopo preminente oltre alla socializzazione, l’acquisizione di cognizioni culturali integrative a quelle normalmente acquisite in classe.

 

Ogni attività viene studiata e affrontata in modalità esperienziale con un'attenta preparazione e una fase di de-brief di rientro dalla stessa. Alcune delle attività inserite nel portfolio individuale del ragazzo sono le seguenti:

 

•    ORIENTEERING

•    PERCORSI PER LO SVILUPPO DELL’INTELLIGENZA EMOTIVA

•    AVVENTURE ESPERIENZIALI

•    SETTIMANA - LAVORO

•    CONVENTION DI SETTORE E FIERE - ESCAPE ROOM

•    CITTÀ : Italia e all'Estero

 

 

A CONCLUSIONE DELLE NOSTRE ATTIVITÀ GLI STUDENTI RICEVERANNO CREDITI FORMATIVI e/o SCOLASTICI

ATTIVITÀ e USCITE 

DIDATTICHE

Ogni percorso è personalizzato e creato in base alle reali esigenze dell’istituto

e dei docenti.

Testimonianze

Giorgio Siena (Dirigente Scolastico dell’ Istituto Giuseppe Luosi):

“Nell’ambito del Pof e del progetto Ben-Essere è stata inserita un’attività dal titolo Voglio fare il RAP(presentante).

Al Comitato Studentesco, che l’ha subito approvata è sembrato prioritario riflettere sul significato del ruolo di rappresentante. Le responsabilità all’interno della classe, riuscire ad esporre le proprie idee e a sostenerne le ragioni davanti agli adulti sono state tra le finalità da conseguire con l’esperienza di Coaching condotta dal Dott. Solieri e dal Dott. Taverna.

Durante gli incontri di formazione dei rappresentanti gli esperti hanno favorito la scoperta dei punti di forza degli studenti, suscitando la loro partecipazione attiva, vivace e raccogliendo risposte positive agli stimoli forniti. Molti di loro hanno dichiarato di ave avuto più forza ed energia, sia nelle scelte personali che nel ruolo di rappresentante di classe.

Per quanto mi riguarda posso sostenere la validità di questi interventi, auspicandone altri per la competenza espressa dal Dott. Solieri e dal Dott. Taverna nel comunicare ai ragazzi valori e favorendone la capacità di mettersi in relazione con gli altri.”

Prof.sa Tiziana Candoni (Responsabile Ski College Bachmann):

“Vedere 80 ragazzi per ore e ore in religioso silenzio a riflettere sulle proprie debolezze e potenzialità, vederli piangere per l’emozione e pronti a prendersi pubblicamente delle responsabilità: un’esperienza unica che vorremmo condividere con tutti gli insegnanti. Davvero non si finisce mai di imparare.

In tanti anni di insegnamento non abbiamo mai visto una cosa del genere e i ragazzi così coinvolti nel riflettere su argomenti molto importanti per loro.”

Claudio Zerbini (Docente ISS “Galilei” Mirandola e coordinatore del progetto):

“Infondendo convinzione nelle proprie capacità, attraverso la relazione, la fiducia di riuscire anche nelle difficoltà e fuori dagli schemi abituali recuperare e rafforzare l’autostima e la capacità di lavorare in squadra, questa la scommessa che il collegio docenti del Galilei di Mirandola ha fatto insieme a tante altre iniziative per iniziare un anno scolastico senza strutture.

Questo progetto nasce con il contributo e l’esperienza di Coaching dei Dott. Solieri e Dott. Taverna che hanno animato gruppi classe omogenei per età e corso di studi, e iniziato una proposta rivolta ai rappresentanti di classe.

L’anno precedente al sisma avevamo avuto un assaggio del progetto proposto e realizzato nella sua parte iniziale in alcune classi e si era già evidenziato un ottimo ritorno educativo, pertanto il collegio aveva già pensato di riproporre nel Pof questa esperienza, gli eventi hanno fatto rimodulare la proposta. Gli studenti coinvolti nell’attività hanno dimostrato un ottimo livello di apprezzamento del progetto.

Un grazie sincero ai Coach Solieri e Taverna.”

Le testimonianze dei Ragazzi:

Chi siamo

Come tutti i professionisti ci siamo formati con quello che il mercato attuale offre, ovvero Lauree, Master, Corsi di Pnl, Corsi Esperienziali e molto altro. Ma lavorando in mezzo ai ragazzi ci siamo accorti di una cosa

 

Le metodologie classiche, studiate per gli adulti, con i ragazzi non funzionavano. La mente dei ragazzi é diversa e lavora in maniera differente rispetto ad un adulto!

 

Per questo le metodologie e le tecniche anche le più avanzate con loro non funzionavano. Allora abbiamo cambiato strategie, abbiamo ricominciato a studiare in giro per il mondo e abbiamo sviluppato un metodo e dei percorsi specifici per ragazzi e genitori.

 

Siamo la prima realtà certificata dedicata ai ragazzi e ai genitori, composta esclusivamente da Professionisti accreditati (Insegnanti, Teen Coach, Esperti in pedagogia, Psicoterapeuti, Counselor, Sociologi, Trainer di Pnl) operante sul territorio nazionale per contribuire al potenziamento dei talenti di ogni ragazzo e genitore e alla valorizzazione degli istituti scolastici.

 

Grazie ad anni di esperienza e al lavoro con più di 1.000 tra ragazzi, genitori ed insegnanti ogni anno, aiutiamo gli adulti di oggi e di domani a realizzare i loro SOGNI attraverso i loro TALENTI.

Per cambiare il mondo

una persona alla volta

FAQ

I progetti sono standard per tutti e l’investimento è a nostro carico?

No. Ogni progetto è personalizzato in base alle esigenze dell’istituto e dei docenti. Il nostro obiettivo è quello di dare un valore aggiunto alla scuola, risolvere problemi e trovare soluzioni per una crescita congiunta. Gli investimenti possono essere coperti con  il Bonus di 500 euro "Buona Scuola" e/o i Fondi d'Istituto

 

Tante belle parole ma noi quando abbiamo il tempo di fare i programmi?

La peculiarità dei nostri progetti e del nostro lavoro è proprio di costruire percorsi che si inseriscono perfettamente nei programmi accompagnando in tandem con voi i ragazzi a Qualifiche Professionali o a Diploma con le Conoscenze richieste dal Ministero e la Consapevolezza che serve per affrontare la vita e il mondo post-scuola

 

Abbiamo spesso difficoltà con le famiglie, esiste un modo per affrontare queste situazioni?

La "Pedagogia dei genitori" è un percorso che rappresenta un orizzonte facilitato re entro il quale è possibile creare una significativa Alleanza Scuola-Famiglia

Ma é solo un sogno...

 ci sentivamo dire spesso.

Crediamo che il futuro appartenga ai ragazzi e che il mondo, se ogni persona crede nelle proprie potenzialità e nei propri sogni, sarà migliore.

Noi ci stiamo dedicando la vita,

in quello che crediamo...

al nostro sogno...

e tu?

Numero Verde: 800 864 712

N. Resp.  Divisione Scuole: 340.804.02.45

 

email:

scrivici@scuoladeitalenti.net 

 

Sede principale:

Via M.K. Gandhi 16, Reggio Emilia

Seguici su:

Scuola dei Talenti è un marchio registrato S.d.T.L. srls - via Piacenza 11/8, 41012 Carpi (MO) - P.Iva: 03565000365

© S.d.T.L. srls | Privacy Policy e Cookie